Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

21 gennaio 2018

 

Parte la mobilitazione nazionale indetta dalla Confederazione Italiana LiberiAgricoltori

per denunciare la gestione di AGEA

 

” DATECI I NOSTRI SOLDI

E TENETEVI LA VOSTRA BUROCRAZIA

E IL VOSTRO MALAFFARE”  

A Matera una folta delegazione di Agricoltori Calabresi.

La Confederazione Italiana Liberi Agricoltori, lunedì 22 gennaio alle ore 9,30, a Matera presso la sede regionale della LiberiAgricoltori della Basilicata, Via Collodi 2, riunisce la Presidenza nazionale per avviare la mobilitazione degli agricoltori per denunciare la gestione di AGEA e chiederne la riforma e la democratizzazione nonché lo sblocco immediato dei finanziamenti dovuti agli agricoltori.

Alle ore 11, seguirà, nella Piazza Vittorio Veneto, un presidio degli agricoltori mentre una delegazione consegnerà alla Prefetto il documento con le richieste. La mobilitazione inizia nel momento in cui (ancora una volta) la magistratura indaga 10 funzionari del Ministero Agricoltura per la gestione dei fondi comunitari. La LiberiAgricoltori denuncia: • I gravissimi ritardi che si registrano nei pagamenti dei premi PAC agli agricoltori, sono indegni di una democrazia; • L’inefficienza e l’aumento di un’assurda burocrazia che serve solo ad aumentare i costi per gli agricoltori e a rendere la vita impossibile agli operatori dei CAA che devono gestire i fascicoli aziendali degli agricoltori con un sistema informatico malfunzionante malgrado, gli altissimi costi a carico dello Stato. La LiberiAgricoltori chiede: • Lo sblocco immediato di quanto dovuto agli agricoltori
. Le risorse che AGEA, l’Agenzia per le erogazioni in agricoltura, controllata dal Governo, deve erogare agli agricoltori non sono un regalo, sono un diritto che dovrebbe garantire il reddito delle imprese
 e un prezzo accessibile ai consumatori. Un diritto troppo spesso negato 
fra burocrazia, mala gestione e inefficienza. Migliaia di aziende agricole attendono i propri soldi per anni e, in molti casi, non li percepiscono più e rischiano di chiudere; • La semplificazione e la trasparenza delle procedure; • Una riforma che restituisca dignità agli agricoltori.

Il Presidente di ANPA – LiberiAgricoltori Calabria, Giuseppe Mangone, in merito alla specifica situazione della Calabria, denuncia il mancato pagamento a migliaia di agricoltori, soprattutto allevatori. Si tratta di tutti coloro i quali conducono superfici agricole sulle quali sono riconosciute le pratiche tradizionali locali e, quindi, hanno diritto ai pagamenti della PAC. Malgrado, la Regione abbia comunicato ad AGEA l’elenco di oltre 250 mila particelle agricole interessate, ancora AGEA non ha provveduto al pagamento. La situazione, ormai, è insostenibile e, pertanto, afferma Mangone, è assolutamente necessario e urgente l’intervento del Presidente Oliverio su AGEA per far valere i diritti degli agricoltori/allevatori calabresi e far sbloccare i pagamenti.

primi sui motori con e-max

Percorso

Cerca

Facebook

Articoli recenti

Chi è online

Abbiamo 46 visitatori e nessun utente online

Statistiche

Visite agli articoli
3519035

Calendario Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
Calendario Notizie
June 2024
Mo Tu We Th Fr Sa Su
27 28 29 30 31 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30